146
La Juventus ha in mente Federico Chiesa da un anno e mezzo. Un'idea che nasce da lontano ma che non è facilmente raggiungibile: per attivare il piano Chiesa durante quest'ultima settimana di mercato la condizione base è vendere, la risoluzione di Khedira e l'addio di Douglas Costa sono i passaggi fondamentali, cui possibilmente aggiungere almeno un'altra operazione in uscita tra De Sciglio, Rugani ed altre potenziali opportunità. Non sono discorsi rapidi o semplici, la Juve ne è consapevole.


LE CONDIZIONI - Ci sarà poi da trattare con la Fiorentina che non si smuove dalla valutazione di Chiesa: 60 milioni di euro, magari considerando formule di pagamento a lungo termine ma senza arretrare sul costo finale. Il presidente Commisso non farà regali, la Juve ha memorizzato prezzo e percorso da fare per arrivare eventualmente a Federico. L'accordo col giocatore non preoccupa perché era stato già raggiunto un anno fa: un contratto da 5 anni per poco più di 5 milioni a stagione aveva convinto Chiesa nell'estate 2019, oggi le cifre sarebbero simili. Ma la risposta della Fiorentina è chiara: 60 milioni o non se ne farà niente, la Juve ad ora pensa a vendere. Il passaggio fondamentale per sognare un colpo ancora complesso.