143
Ronaldo è un fantasma, Matuidi gli va appresso, Bernardeschi sbaglia tutto. Poi però ci pensano Dybala e Douglas Costa a cambiare volto alla Juve, rimasta sullo 0-0 grazie a un ottimo Szczesny. Queste le pagelle di Calciomercato.com.

Juventus-Milan 1-0

Juventus

Szczesny 7: il migliore nel primo tempo. Graziato da Piatek in avvio, serve un gran colpo di reni per levare dall'incrocio il pallonetto aereo di Paqueta e si ripete sui tiri da fuori del polacco e di Hernandez, facendo sempre buona guardia anche nella ripresa
Cuadrado 6: duello ai cento all'ora con Hernandez, risponde colpo su colpo in quello che ormai sembra il suo ruolo definitivo in questa Juve. E il rinnovo si avvicina
Bonucci 7: perde Piatek in avvio, poi torna a comandare la difesa senza sbavature nonostante il filtro del centrocampo questa volta appaia meno efficace
De Ligt 6: non è al meglio, forse per questo appare un pizzico più concentrato del solito anche se Piatek tenta il tiro un po' troppo facilmente
Alex Sandro 6,5: marce basse in questa occasione, sulla sinistra è il migliore del trenino dietro Matuidi e Ronaldo
Bentancur 6: falsa partenza con tanti errori, viene fuori alla distanza. Potendo giocare in tutte e quattro le posizioni del centrocampo, la sensazione è che guadagnerà sempre più spazio
Pjanic 6: partita lenta, spazi chiusi, fatica a salire in cattedra ma è sempre un punto di riferimento.
Matuidi 5: la mette sulla corsa, in una notte come questa finisce per sprecare energie senza troppi dividendi e lo si nota quando deve giocare la palla. Sui suoi piedi due occasioni nella ripresa, poteva andare meglio. Esce infortunato (26' s.t. Rabiot 6: uno spezzone per trovare continuità, al 75' apre il contropiede del Milan, unico buco in una prestazione tutto sommato positiva)
Bernardeschi 5: è beccato anche dal pubblico a ogni errore, ce ne sono in abbondanza, però l'unico vero pericolo del primo tempo lo procura lui a Donnarumma. E anche quando esce viene travolto dai fischi, in questa misura pure ingenerosi a dir la verità (16' s.t. Douglas Costa 6,5: al contrario di Bernardeschi è accolto con un'ovazione autentica, l'azione del gol parte da una sua verticalizzazione d'esterno sinistro)
Higuain 6,5: regista d'attacco, a volte al rallentatore ma sempre preciso, di sponda ormai è un fenomeno
Ronaldo 5: lontano dalle migliori condizioni, si vede fin troppo quando lascia correre palloni che non sembrano fuori misura. Stringe i denti, ma non basta, brutta partita. Sostituito, non gradisce (10' s.t. Dybala 7,5: con lui in campo la Juve trova un po' più di coraggio, è un'altra sua magia a risolvere la partita)

All. Sarri 6: primo tempo con più bassi che alti, la Juve cresce nella ripresa dopo l'uscita di Ronaldo, che commenta in portoghese e con il volto scuro. Nel complesso una prestazione non esaltante, ma altri tre punti firmati dalla premiata ditta Higuain-Dybala.