116
Mettere le ali a Vlahovic. E' questa una delle priorità maggiori per la Juventus in sede di mercato estivo 2022. E se la questione Morata con l'Atletico Madrid si fa sempre più difficile da risolvere con la permanenza dello spagnolo, che dovrà presentarsi al raduno dei Colchoneros, i bianconeri stanno tentando di accelerare per portare alla corte di Allegri i nuovi esterni offensivi menzionati dal tecnico alla fine del campionato. 

APACHE, TU QUOQUE? - Tutto potevamo aspettarci, tranne che Tevez potesse in qualche modo disturbare il mercato della sua Juve. Invece, l'Apache, fresco allenatore del Rosario Central, ha dichiarato: "Di Maria? Ora non potrei parlarci. Pensate che parlo a malapena con mia moglie dal lavoro che ho. Vorrei che venisse, a chi non piacerebbe. Quando la situazione sarà più calma, io lo chiamerò e gli chiederò cosa vuole fare". Già, cosa vuole fare? Da Torino hanno fatto uno sforzo e sono venuti incontro all'argentino ex Real: proposta di un anno, e non due, a 7 milioni, ora la palla è in mano al Fideo che ha fatto capire di voler rispondere entro la settimana. 
KOSTIC E' PRONTO - Per Kostic, invece, la situazione è un po' più tranquilla. Numericamente va a rimpiazzare Morata - e forse è proprio per questo che ancora il colpo, nonostante non sia complicato, non è stato ancora affondato. Pronto un triennale a 2,5 milioni a stagione, un esborso per il cartellino che può oscillare tra i 15 e i 20 milioni, ma difficilmente arriverà ai 25 richiesti in prima battuta dall'Eintracht Francoforte. Tra sorrisi galeotti e un rinnovo che il serbo proprio non vuole saperne di firmare, la sensazione è che Filip aspetti solo la mossa della Signora.