368
Dopo gli eccessivi, ma comprensibili, entusiasmi per la prima parte del mercato della Juventus, cominciano i primi scricchiolii. Anzi qualcosa di più. L’addio di Marotta e soprattutto la defenestrazione di Allegri, con conseguente scelta di Sarri, avevano acceso un entusiasmo incondizionato per la coppia Paratici-Nedved: nasceva la nuova Juve, finalmente libera dalla prudenza allegriana: coraggiosa, vincente, bella a vedersi. De Ligt, tanto bramato, e troppo atteso (eccessive le aspettative) era, insieme all’ ottimo investimento su Demiral, il coronamento finale.

Ma…i nodi hanno cominciato a venire al pettine. E’ giunta l’ora dei conti, economici e tattici.

LEGGI TUTTO SU ILBIANCONERO.COM