Commenta per primo
Matthijs de Ligt, difensore della Juventus e dell'Olanda, parla dopo il ko contro la Turchia di ieri, dove è stato protagonista di un gol-non gol: "La partita è stata decisa dai dettagli. Sono entrati solo cinque volte in area di rigore segnando tre gol da fuori. Penso che abbiano avuto la fortuna necessaria che a noi è mancata. Ad esempio, poco prima dell'intervallo pensavo di aver realizzato il 2-1 ma l'arbitro non era della stessa opinione. Ho visto la palla in porta e il calciatore che ha respinto dietro la linea per cui la rete doveva essere convalidata. Dobbiamo analizzare attentamente i gol subiti. Nel primo in dieci secondi la palla passa dal calcio d'angolo a favore nostro alla loro marcatura. Ovviamente non va bene. Sul 3-2 la Turchia si è spaventata e pensavamo di poter recuperare quindi il 4-2 su punizione è stato un duro colpo. Ma ovviamente nulla è perso dopo una prima partita del genere". 

SU DEMIRAL - "Ho un ottimo rapporto con Merih. Sono rimasto sorpreso che non abbia giocato".