25
Vicini, vicinissimi. Ma non ancora del tutto. La prossima tappa nella carriera di Marko Pjaca potrebbe essere davvero quella di Cagliari. C'è l'intesa totale o quasi tra il club sardo e la Juve, per un prestito senza troppi vincoli da qui a fine stagione. A mancare è ancora il sì definitivo da parte dell'attaccante croato, determinato a prendersi tutto il tempo necessario prima di prendere una decisione: la sensazione è che a stretto giro di posta possa arrivare pure questo. Anche perché le precedenti esperienze in prestito sono scivolate via tra più delusioni che soddisfazioni, al di là dell'ennesimo grave infortunio subito con la maglia della Fiorentina: fino a quel momento un solo gol con i viola, non troppo meglio era andato ai tempi dello Schalke.

VERSO IL SI' – Filtra in ogni caso solo ottimismo, sia in casa Juve che tra i sardi. Per Pjaca è pronto un posto di prima alternativa al tridente diverso disegnato da Rolando Maran e che stava funzionando a meraviglia fino al recente filotto di risultati negativi. E Cagliari sembra proprio la piazza ideale per il rilancio dell'attaccante croato, che pure fornirebbe un'arma preziosa anche per cambiare sistema di gioco in corsa. Intanto Pjaca ci pensa e si avvicina al sì, quello stesso sì che ad esempio ha negato alla Dinamo Zagabria, pronta a ridargli una maglia da titolare e la fiducia necessaria per raccogliere l'eredità di Dani Olmo.