135
Il ritorno di Paul Pogba alla Juventus è ormai dietro l'angolo. Le vacanze a Miami sono archiviate, così come lo sarà a breve il viaggio fatto in Guinea, terra di origine dei genitori, il centrocampista francese si prepara alla sua seconda vita bianconera che prenderà ufficialmente il via agli inizi di luglio, verosimilmente tra il 5 e l'8. Ultimi dettagli, che potranno essere definiti già nella giornata di oggi: è andato infatti in scena a Milano un incontro tra la dirigenza juventina e Rafaela Pimenta, avvocatessa che insieme a Enzo Raiola ha preso il posto del compianto Mino Raiola nella gestione del classe '93. 

INCONTRO - L'accordo tra la Vecchia Signora e il Polpo d'altronde è blindato, un triennale con opzione per la quarta stagione con ingaggio che andrà a toccare i 10 milioni di euro netti a stagione (8 di parte fissa più 2 di bonus). La Juve, peraltro potrà usufruire dei benefici del Decreto Crescita, che consentirà di caricare quasi il 50% in meno di imposte sullo stipendio al lordo. Oggi un nuovo incontro con l'avvocatessa Pimenta per definire gli ultimi dettagli del ritorno di Pogba a Torino: manca sempre meno al 'Pogback'.

NON SOLO POGBA - Non solo Pogba però sul tavolo delle discussioni, Rafaela Pimenta e la Juve hanno anche affrontato i primi discorsi sul futuro di altri assistiti: da Matthijs de Ligt a Moise Kean, passando per Wesley e Luca Pellegrini, si cerca la soluzione migliore.