32

Un derby da giocare, una semifinale di Champions riconquistata dopo 12 anni e uno scudetto ormai ad un passo. Massimiliano Allegri non ha fatto rimpiangere Antonio Conte nella sua prima stagione alla guida della Juventus che, dopo aver completato il rinnovo di contratto del proprio staff dirigenziale metterà in piedi la trattativa per il prolungamento del proprio allenatore.

PUNTO DI FORZA - Massimiliano Allegri, secondo Tuttosport, è diventato un punto di forza di questa Juve che sogna in grande. E presto discuterà il prolungamento di contratto con Beppe Marotta e Andrea Agnelli. Lo stesso Marotta, solo pochi giorni fa, commentò la situazione: "Il contratto del nostro allenatore scade al termine del 2016 ma noi non siamo abituati a cominciare una stagione con un tecnico dal contratto in scadenza. Allegri ha dimostrato grande personalità, ha dato più di quanto ci aspettassimo, è entrato in punta di piedi e ora ha la stima e l’ammirazione di tutto l’ambiente juventino. Appena ci sarà un po’ di tempo affronteremo e risolveremo la situazione".

RINNOVO CON AUMENTO - Al suo arrivo a Torino ha firmato un biennale da tre milioni netti a stagione, lo stesso ingaggio che percepiva ai tempi del Milan. Il rapporto fra il suo entourage e il dg Marotta è ottimo e non ci saranno problemi a trovare un'intesa. Ci sono già stati dei contatti, ma per ora nulla più. Resta la certezza che , dopo questa straordinaria stagione, nel nuovo contratto gli verrà riconosciuto un meritato prolungamento di altre due stagioni con un aumento di ingaggio fino a 4 milioni.