20
La Juve riparte, finalmente al completo. Primo allenamento con l’intera rosa a disposizione per Maurizio Sarri, che oggi ha ritrovato alla Continassa anche Adrien Rabiot e Gonzalo Higuain, gli ultimi a rientrare dall’estero. Tutti di nuovo in moto dunque, pronti al rush finale: due mesi in cui ci si giocherà in rapida successione scudetto, Coppa Italia e Champions League. Il tempo stringe: in queste settimane Sarri ha quattro missioni da compiere, per far rendere la squadra al massimo e poter inseguire il sogno Champions.


1. MOTIVARE HIGUAIN - La prima, per certi versi la più importante: motivare e ‘coccolare’ Higuain. L’attaccante, umorale e sensibile, per essere un fattore dovrà stare bene, sia dal punto di vista fisico che mentale. Sarri lo stimolerà, incoraggerà, gli dovrà dare quella fiducia che, dopo le ultime frizioni con la società, e con l’etichetta “vendesi” appiccicata addosso, Gonzalo può aver perso. Higuain in forma può spostare gli equilibri, come dimostrato con l’Inter: all’andata, a San Siro, fu suo il gol decisivo.

Scopri nella gallery le altre tre missioni di Sarri!