105
Alla fine il Sassuolo nel comunicato con cui si ufficializzerà la cessione di Manuel Locatelli vorrà scrivere 40 alla voce “milioni incassati”. Poi ci sarà apertura, c'è già, a proposito del modo in cui si dovrà arrivare a quella cifra: sia in termini di formula che di modalità di pagamento, arrivando all'inserimento dei proverbiali bonus con una base fissa che in ogni caso non potrà essere inferiore ai 25 milioni, possibilmente nemmeno a 30. Una situazione chiara fin dall'inizio, motivo che ha visto di fatto la Juventus continuare a lavorare su questo fronte con la solida base del sì del giocatore, aspettando il momento giusto per spingere il piede sull'acceleratore con il Sassuolo. Contatti continui tra club, il tempo per formalizzare l'offerta non è ancora arrivato, la trattativa procede. A fuoco lento, ma procede. E se il Sassuolo sa di voler leggere in qualche modo “40”, allo stesso tempo in casa Juve filtra solo ottimismo riguardo il fatto che alla fine Locatelli diventerà un giocatore bianconero.

LA CHIAVE – Si avvicina il momento di un summit dedicato, non ne basterà di sicuro uno soltanto. Ma tra un contatto e l'altro, il vero ostacolo sembra essere rappresentato dal fatto che nello Juve-pensiero per concludere l'operazione ci debba essere spazio almeno per una contropartita tecnica da valutare almeno 10 milioni, mentre il Sassuolo prova a resistere il più possibile nel provare a gestire richieste solo cash. Nella speranza che strada facendo possano concretizzarsi anche tutti quegli interessamenti provenienti dall'estero, Borussia Dortmund su tutti. Continuando però a valutare le carte che la Juve potrà mettere sul tavolo: il jolly Hamed Junior Traoré avrà il suo peso (i bianconeri non eserciteranno l'opzione di acquisto in proprio favore), al Sassuolo piace soprattutto Radu Dragusin che pure vorrebbe restare in bianconero, alla voce “alternativa” gli altri profili da Gianluca Frabotta (già vicino a uno scambio con il Basilea) e Nicolò Fagioli in poi. Non è semplice e non è scontato, ma tutto sembra comunque procedere verso il passaggio di Locatelli alla Juve. Per il quando e il come può bastare capire che in fondo è solo metà giugno e che l'Europeo è appena iniziato.