Commenta per primo

Juve Stabia e Atletico Roma non vanno oltre lo 0-0 e rimandano il discorso promozione alla gara di ritrono. La partita si accende già nei primi minuti con molte occasioni da ambo le parti. Al 3' Corona, a pochi passi dalla porta, colpisce di testa il palo. Poi è Albadoro ad incrociare troppo un tiro al volo dalla breve distanza. L'Atletico Roma invece si rende pericoloso con Franchini e i due terzini che arrivano più volte alla conclusione grazie alle ottime triangolazioni capitoline. Ad un primo tempo divertente segue una ripresa noiosa, in cui entrambe le squadre non riescono ad accennare una manovra degna di nota. Regna la paura di perdere e solo nei minuti finali si vede qualche contropiede romano che crea non poche apprensioni ai tifosi stabiesi. Tuttavia al 91' è la Juve Stabia ad andare vicina al gol decisivo con un colpo di testa di Molinari con Ambrosi che si salva in calcio d'angolo. 

JUVE STABIA
 
L'allenatore della Juve Stabia, Piero Braglia: 'Abbiamo avuto le nostre occasioni. Non siamo riusciti a dare continuità alla manovra, anzi abbiamo fatto troppa confusione. Andremo lì e vedremo cosa sono in grado di fare. Non dobbiamo piangerci addosso o lamentarci continuamente con l'arbitro. A me queste cose non interessano, a me interessa la gara di domenica. Sono sicuro che venderemo non cara, carissima la pelle. Non partiamo sconfitti, giocheremo per vincere. Mbakogu non si è allenato bene in settimana, altrimenti sapete bene che per me è uno dei titolari'. 
 
ATLETICO ROMA
 
L'allenatore dell'Atletico Roma, Alberto Chiappara, non si è presentato in sala stampa. L'unico a rilasciare dichiarazioni per l'Atletico Roma è stato l'attaccante Raffaele Franchini: 'Siamo contenti per il risultato e per la prestazione. Abbiamo giocato bene e siamo fiduciosi per la gara di domenica. I discorsi sono ancora tutti aperti, partiamo con un piccolo vantaggio ma con umiltà e determinazione possiamo farcela. Sapevamo che la Juve, specie in casa, è una squadra rognosa, tosta che aggredisce molto. Noi siamo stati bravi a metterli in difficoltà giocando soprattutto palla a terra'.