233
La sconfitta della Juventus sul campo del Napoli non è andata ancora giù all'ambiente bianconero. Da Ronaldo ad Agnelli, per finire con i tifosi, il KO del del San Paolo brucia ancora, e tanto. L'occasione di staccare in classifica le rivali per lo scudetto era troppo ghiotta, e i campioni d'Italia se la sono lasciata sfuggire. Sul banco degli imputati ovviamente c'è Maurizio Sarri: l'allenatore al momento occupa ancora una posizione ben salda sulla panchina della Juve, ma alcune ombre iniziano ad addensarsi sul suo futuro, tanto da far affiorare dei dubbi sulla sua permanenza a Torino anche nel 2020-21. Ad oggi, ci sono tre motivi a favore della conferma di Sarri e tre per i quali la sua avventura juventina potrebbe terminare, anche prima del previsto...

CONTINUA A LEGGERE: SARRI, TRE MOTIVI PER TENERLO, TRE PER CACCIARLO