Calciomercato.com

Juve, inchiesta Prisma: udienza preliminare rinviata al 10 maggio. Consob parte civile, Figc ed Erario no

Juve, inchiesta Prisma: udienza preliminare rinviata al 10 maggio. Consob parte civile, Figc ed Erario no

  • Nicola Balice, inviato a Torino
  • 616
Alle 12.30 il Gup, Marco Picco, è rientrato in aula, dove ha letto il provvedimento che dispone il rinvio dell'udienza preliminare che fa seguito all'inchiesta Prisma al 10 maggio. E' stata accolta la richiesta di citazione della Juventus come responsabilità di parte civile, ma non è stata ammessa perché verrà discussa in udienza. La Juventus e la società di revisione potranno vedere ora le richieste delle parti civili e il Gup deciderà se accoglierle. Solo dopo si passerà alla decisione sulla richiesta di  spostamento del processo da parte della Juventus (da Torino a Milano, ndr).

L'AVVOCATO DELLA JUVE - Maurizio Bellacosa, avvocato della Juventus: "Alcune parti civili hanno chiesto la citazione di Juventus ed Ernst & Young come responsabile civile, quindi per chiedere i danni rispetto ai fatti commessi dai loro amministratori e dirigenti. Il Gup ha preso atto e ha predisposto l'accettazione dei due responsabili civili per l'udienza del 10 maggio, quando verrà valutata anche questione competenze territoriale".

L'AVVOCATO DEI PICCOLI AZIONISTI - L'avvocato Bruno Barbieri, rappresentante dei piccoli azionisti che si sono rivolti  al Codacons, nel video. 


10.00 - E' iniziata stamane a Torino l'udienza preliminare dell'inchiesta Prisma, che vede coinvolta la Juventus con 12 suoi dirigenti e amministratori (fra ex e attuali). Dopo la richiesta di costituzione civile il Gup, Marco Picco, si è ritirato per valutare. 

Il Gup si è ritirato in camera di consiglio dopo richiesta di alcuni piccoli azionisti che si sono costituiti parte civile per la citazione della Juventus come responsabile civile. La Consob si è costituita parte civile, così come i piccoli azionisti Juve, mentre Figc ed Erario non si sono costituiti parte civile

Al momento, in attesa che il Gup si pronunci, l'ipotesi più probabile è quella di un rinvio. 

Il PM Gianoglio
, tra i titolari dell'inchiesta, ha dichiarato: "Penso che ci sarà un rinvio, la sospensione decisa dal giudice solo per scrivere il provvedimento".

Altre notizie