67
Juventus-Udinese 2-0

JUVENTUS 

Szczesny 6
: ordinaria amministrazione.

Cuadrado 6: spinge e crea superiorità, non esagera.

De Ligt 6,5: l'anima della Juve è anche lui, che si fa sentire a tutto campo.

Rugani 6: si è giocato più in questo gennaio che in tutto l'anno precedente, fa il suo.

Pellegrini 5,5: sbaglia tanto, troppo (17' st De Sciglio 6,5: migliora le cose sulla sinistra almeno in fase di spinta, non è un caso sia suo il cross del raddoppio).

Bentancur 6,5: a centrocampo, contro l'Udinese, è il migliore (37' st Rabiot sv).

Arthur 5: gioca a muretto con gli avversari, anche nervoso, sostituito all'intervallo (1' st

Locatelli 6: comunque di lui non si può fare a meno)

Kulusevski 5,5: poteva e doveva fare di più, si limita al compitino e non convince. In primis Allegri (1' st Bernardeschi 6: premiato come miglior giocatore di dicembre dai tifosi, aiuta a dare equilibrio, spesso fa e disfa tutto da solo)

Dybala 7: pazienza esaurita, ora risponde a tono, anzi a muso duro. Gol decisivo e nessuna esultanza, cerca qualcuno sugli spalti con sguardo di sfida. Intanto i tre punti portano la sua firma.

McKennie 7: a volte bisticcia col pallone e gli avversari, però è una costante spina nel fianco dei friulani ed è forse l'unico a fare movimento senza palla per dettare la giocata ai compagni. In area è il più pericoloso e infatti trova il del raddoppio.

Kean 6: l'impegno non manca ma è confusionario, anche l'assist per Dybala è figlio del caos (19' st Morata 6: i tifosi all'Allianz Stadium sono con lui).
All. Allegri 6: la Juve vince e va bene così, ma fatica fin troppo contro un'Udinese in queste condizioni. Si arrabbia, cambia nell'intervallo, convive con casi aperti (dal club). Però almeno per una notte aggancia la zona Champions.

UDINESE

Padelli 6: beccato dai pochi tifosi dello Stadium, sui gol non può nulla.

Perez 6,5: niente male là dietro.

Nuytinck 5: la Juve sfonda per vie centrali, a vuoto va lui.

Zeegelaar 6: fa a sportellate, spesso vince.

Soppy 5,5: il duello con Pellegrini è a chi sbaglia di più, poi entra De Sciglio e non lo tiene mai (36' st Success sv)

Arslan 6: personalità e grinta, fondamentale per una squadra ai minimi termini (39' st Samardzic sv).

Walace 6: detta i tempi nella doppia fase (36' st Jajalo sv).

Makengo 5,5: macchinoso.

Udogie 6,5: risponde colpo su colpo a Cuadrado.

Beto 6: prese le misure si conferma un centravanti di categoria anche all'Allianz Stadium.

Deulofeu 5: non trova mai la giocata giusta (21' st Pussetto 6: più sostanza dello spagnolo).

All. Cioffi 6: fa quel che può con ciò che gli è rimasto, restando a lungo in partita.