16
Jerome Boateng voleva la Juventus. Ha insistito in quei giorni finali di mercato quando il difensore centrale tedesco è finito nel mirino bianconero: Fabio Paratici ha dato a lungo la caccia a un rinforzo in quel reparto come opportunità, la mancata cessione di Daniele Rugani ha bloccato ogni discorso ma la verità è che Boateng non è mai stato in cima alla lista della Juve. Il giocatore avrebbe gradito, eccome; un discorso col Bayern Monaco c'è stato ma senza mai arrivare alla definizione o all'accordo totale, arenato come un'idea mai concretizzata.


LA SCELTA - In vista di gennaio, la scelta bianconera è di non comprare un nuovo difensore centrale a meno di uscite non previste. Perché Daniele Rugani sta già trovando poco spazio, rientrerà nel giro di un paio di mesi anche Giorgio Chiellini; Boateng è un'ipotesi fredda per gennaio nonostante il gradimento del giocatore rimanga totale per la destinazione Juve e un'esperienza italiana in generale. Sarri è chiamato a far esplodere de Ligt e a confermare la netta crescita di Bonucci vista fin qui in stagione: missione chiara, aspettando Chiellini. Con Boateng che è stato vicino... ma non troppo. 


Ascolta "Juve, verità e scelte sul colpo Boateng" su Spreaker.