Ok, il prezzo è giusto. La Juventus non ha mai avuto dubbi sull'intuizione di andare a regalarsi Douglas Costa dal Bayern Monaco; né ha mai ripensato all'opportunità di riscattarlo, ufficialmente un vincolo ancora da completare ma in realtà un passaggio quasi formale visti gli splendidi rapporti che legano i bianconeri al Bayern Monaco, utili per chiudere l'operazione nel luglio di un anno fa grazie all'intermediazione di Giovanni Branchini. Ecco perché il lieto fine avrà un via libera di cui bavaresi hanno ricevuto conferma: Douglas sarà della Juventus a titolo definitivo, ad oggi non sono previsti passi indietro o sorprese, tutt'altro.


I DETTAGLI - L'affare Douglas Costa è già preparato e strutturato, così verrà condotto in porto: 6 milioni di euro versati per il prestito oneroso dalla scorsa estate fino a giugno, diritto di riscatto che sarà esercitato per 40 milioni di euro che verranno saldati in due esercizi (particolare da non trascurare), per un totale di 46 milioni con più uno di bonus. La Juve non ha intenzione di fare passi indietro, ad oggi è sicura di confermare Douglas Costa e anche soddisfatta del suo rendimento in bianconero, non cambieranno le cifre così come mai sono cambiate in tutti i prestiti con diritto di riscatto di questi anni impostati insieme al Bayern, da Benatia a Coman (in quest'ultimo caso, direzione Germania). Douglas sarà totalmente bianconero, ora deve fare il salto di qualità definitivo nella parte finale della stagione. A conferma di una scelta di cui la Juve è totalmente convinta.

“Bianco e nero, vittorie e sconfitte, guarda la docuserie First team: Juventus, solo su Netflix”