151
Bicchiere mezzo pieno
 
Un altro pareggio in trasferta per la Juventus ma stavolta di tutt’altro sapore.
Dopo la scialba prestazione di sabato scorso a Firenze la squadra bianconera è uscita indenne, stavolta, dall’ostico Wanda Metropolitano di Madrid. Se c’è una formazione che deve recriminare per la vittoria sfumata però quella è sicuramente la Juve.
Primo tempo molto equilibrato e avaro di emozioni, ripresa da ritmo Champions con tanti ribaltamenti di fronte e spettacolo puro, fino alla fine.
Peccato non esser riusciti a difendere i due gol di vantaggio accumulati (la splendida giocata di Cuadrado e la capocciata di Matuidi).
Peccato aver subito altri due gol (Savic e Herrera) da situazione di palla ferma, come già era capitato in casa contro il Napoli.
Peccato che la giocata da fenomeno di Cristiano Ronaldo arrivata in zona Cesarini sul suono della sirena sia terminata a lato di pochissimi cm (chissà come l’avrebbero presa i tifosi dell’Atletico Madrid e non solo...).
Per quanto fatto nel corso dell’intera sfida, la Vecchia Signora avrebbe sicuramente meritato la vittoria. Resta comunque la consapevolezza di aver affrontato la sfida con il piglio della grande squadra.
Dopo la brillante prestazione in terra spagnola effettuata da parte dei giocatori agli ordini di Mister Sarri, la formazione ha sicuramente maturato maggior senso di responsabilità e di forza.
Il bicchiere è quindi sicuramente mezzo pieno.

Sarri, che risposta sul campo!
 
Alle tante critiche piovutegli addoso solo pochi giorni fa, Sarri ha risposto direttamente dal campo, bravo. Prestazione davvero convincente, su tutti i fronti.
Grande carisma manifestato dalla squadra, grande senso di rispetto verso gli avversari ma senza alcun timore reverenziale, scelte di formazione azzeccate (e cambi in corso) compresa la mossa di puntare su Cuadrado dall’inizio invece di Bernardeschi al posto dell’infortunato Douglas Costa.
Una prova di forza importante, soprattutto nel secondo tempo, che regala convinzione e sicurezza a tutto il gruppo in futuro nel percorso di crescita tattica e mentale intrapreso.
“La vedo con un aspetto positivo” ha dichiarato Maurizio Sarri ai microfoni di SkySport a fine gara. “Una partita vera ma bisogna migliorare in aggressività ed attenzione e ci lavoreremo perché ci sta costando davvero qualcosa”.
Chiarissimo il messaggio che ha voluto far passate il tecnico bianconero.
Soddisfatti della prestazione ma già pronti a migliorarsi in futuro per evitare il ripetersi di determinati errori che a certi livelli sono una condanna; negli occhi e nel cuore restano comunque più cose belle che brutte da memorizzare.
Alla fine, il pareggio contro l’Atletico Madrid di Simeone, è sicuramente da considerarsi quindi come un punto guadagnato e non assolutamente come due punti persi.