448

Mercato bloccato. Meno di dieci giorni all’inizio ufficiale della stagione e poco più di due settimane alla chiusura del calciomercato.
La campagna acquisti della Juventus, nel frattempo, è entrata però in una pericolosissima fase di stallo.
Tutte le cessioni che erano state preventivate dalla proprietà (Higuain, Dybala, Mandzukic, Khedira, Rugani, Matuidi, Pjaca, Perin) per un motivo o per un altro non sono (ancora) andate in porto e hanno quindi bloccato le trattative impostate per rinforzare ulteriormente la rosa e rimettere a posto i conti.
Possibile, però, che la dirigenza non avesse calcolato queste probabilissime difficoltà operative? Sarebbe davvero un clamoroso autogoal. 
Un pessimo segnale di approssimazione perché questa cosa comporterà intanto nell’immediato una notevole incertezza al riguardo di quello che sarà l’organico di partenza alle dipendenze di Maurizio Sarri, che per questo motivo ha già manifestato il suo evidente fastidio al termine dell’amichevole contro l’Atletico Madrid. Non sapere con certezza su chi poter puntare, in questa importante fase embrionale di rivoluzione, non è sicuramente né quello che si aspettava né quello che serviva. Rischia ovviamente di prolungare il tempo necessario per l’adattamento al nuovo corso bianconero, con ovvie conseguenze negative anche sull’impatto a breve/medio termine con il pubblico di Torino.
 
Chi sarà il sacrificato?
 
Oltre a bloccare il mercato in entrata, poi, queste mancate cessioni rischiano di costringere la dirigenza a vendere giocatori apparentemente ritenuti non cedibili fino a poco tempo fa.
E’ il caso ad esempio di Emre Can e Bentancur, che Paratici e Nedved potrebbero esser costretti a sacrificare (almeno uno dei due) nel caso non dovessero riuscire a vendere Khedira o Matuidi.
Così come in difesa, le evidenti difficoltà a cedere Rugani (ma non è un pallino di Sarri da sempre?) potrebbero costringere la Juventus a fare a meno di Demiral, nonostante il più che positivo impatto avuto con l’ambiente bianconero da parte del turco.
L’impressione che traspare da questa situazione davvero anomala è che fino all’ultimo giorno di mercato potrebbe esser venduto qualsiasi elemento della Vecchia Signora.
Se arrivasse oggi un’offerta importante per Bonucci, Cuadrado, Pjanic o Bernardeschi, per dire, dubitiamo fortemente che la dirigenza bianconera la rispedirebbe al mittente, anzi.
Anche perché che ormai vi sia un’emergenza cessioni è chiaro a tutti.
Ma era davvero impossibile evitarla?
E’ solo un caso poi che questa “sofferenza” coincida con la prima sessione estiva di calciomercato bianconero da “orfani” di Beppe Marotta?


@stefanodiscreti


GIOCA A FANTACALCIOMERCATO, il gioco più appassionante e divertente del web. 
Si può giocare solo su CALCIOMERCATO.COM e la partecipazione è GRATUITA. 
Basta essere registrati a Calciomercato.com e cliccare su fanta.calciomercato.com