Calciomercato.com

  • Juventus, accordo di massima con Di Lorenzo: il Napoli pensa a Chiesa, tutta la verità

    Juventus, accordo di massima con Di Lorenzo: il Napoli pensa a Chiesa, tutta la verità

    • GS
    Giovanni Di Lorenzo è uno degli obiettivi di mercato della Juventus. Il terzino destro del Napoli ha deciso di lasciare la squadra azzurra e le ultime dichiarazioni fornite dall’agente Giuffredi non fanno altro che confermare le sensazioni di rottura insanabile che si sono create con la piazza e con la dirigenza azzurra. Nonostante un contratto blindato e in scadenza nel 2028, con opzione fino al 2029, da 3 milioni di euro netti all'anno, il capitano dei partenopei non sente più la fiducia della società e del tifo napoletano, preferendo la via dell’addio e la possibilità di sondare un futuro in Italia lontano dal capoluogo campano.

    AG. DI LORENZO: "IMPRESCINDIBILE PER CONTE? AVREBBERO DOVUTO PENSARCI PRIMA"

    VALUTAZIONI DIVERSE - La valutazione fatta dal patron De Laurentiis oscilla intorno – almeno - ai 20 milioni, una cifra difficilmente avvicinabile dalla Juventus con offerte cash (è possibile, infatti, l’inserimento di contropartite come Rugani, Perin o Kean) e che, inoltre, non coincide con i pensieri dalla Continassa. La Vecchia Signora valuta diversamente il laterale azzurro, ma sarà estremamente complicato abbassare tale prezzo, considerato assolutamente come una cifra minima e irrisoria dall’istrionico presidente del Napoli per le qualità dimostrate in questi anni dal proprio capitano. Tuttavia, il capo dell’area sportiva bianconera Cristiano Giuntoli ha un piano preciso.

    ACCORDO DI MASSIMA – La novità, infatti, risulta essere un accordo di massima tra il dirigente di Madama e l’entourage di Giovanni Di Lorenzo, che avrebbe dato il via libera alla trattativa con la Juventus, accettando, almeno verbalmente, le prime condizioni poste dalla società piemontese. La Juventus si sente in vantaggio, grazie a questo scatto in avanti, sulle avversarie e sulle concorrenti per Di Lorenzo (Inter, che pensa a Di Lorenzo in caso di addio a Dumfries, in primis, ma anche Roma e Milan, oltre ad alcuni sondaggi provenienti da Spagna e Inghilterra), ma ora servirà trovare una quadra – per portare a Torino il giocatore - con De Laurentiis e il Napoli, un’operazione non semplice da portare a termine. Intanto, il patron azzurro sta pensando di sfruttare la frustrazione del suo capitano per rinforzare la propria rosa per il Antonio Conte e per la prossima stagione, la prima senza Europa da 15 anni a questa parte.

    GIUNTOLI VUOLE DI LORENZO: C'E' IL PREZZO

    CHIESA AL POSTO DI KVARA - L'ultima idea di mercato sotto l’ombra del Vesuvio, infatti, riguarda un possibile scambio tra Giovanni Di Lorenzo e Federico Chiesa, come riportato da La Stampa. Il classe '97 non viene ritenuto incedibile dalla Vecchia Signora, visto anche un rinnovo che continua a non arrivare (Chiesa ha un contratto in scadenza il 30 giugno 2025 e l 'idea del club è quella di rinnovare per un'altra stagione, allungando la scadenza al 2026, per avere più forza sul mercato, ma tutto verrà discusso nel prossimo incontro con l'agente Fali Ramadani), mentre il capitano azzurro - come già sottolineato - è in rotta con la società di De Laurentiis. Eventualmente, è chiaro che sarà necessario aggiungere una somma cash a favore della Juventus, vista l’alta valutazione che il club bianconero ha del proprio esterno offensivo. Allo stato attuale dei fatti, in ogni caso, tale indiscrezione non trova riscontro da Calciomercato.com. Chiesa viene vista come un’opportunità dal Napoli (dato il possibile addio di Kvaratskhelia, con il Paris Saint-Germain che ha messo sul piatto 100 milioni di euro per il suo cartellino), ma momentaneamente non c’è alcuna trattativa in corso tra le parti. La situazione si aggiornerà nel corso dei prossimi giorni, con Di Lorenzo, il Napoli e la Juventus che valuteranno la miglior opzione possibile per il futuro.

    AG. KVARATSKHELIA: "C'E' L'OFFERTA DEL PSG"

    FATTORE CONTE - Molto dipenderà anche da Antonio Conte, ormai promesso sposo del Napoli per raccogliere l'eredità di Francesco Calzona e avviare il progetto tecnico di rinascita di una squadra che ha concluso il campionato al decimo posto e fuori da ogni competizione continentale. Oltre a firmare un contratto triennale da 6-6,5 milioni di euro più bonus, il tecnico salentino ha già esplicitato a De Laurentiis la necessità di ripartire da alcune certezze a livello tattico e di non sacrificare altri top player della rosa partenopea oltre ad Osimhen: tra questi figurano anche Di Lorenzo e Kvaratskhelia, ma tutto è ancora fortemente in bilico. Prima la firma sul contratto fino al 2027, poi la programmazione della prossima annata, ma intanto la Juventus accelera per Di Lorenzo

    Commenti

    (291)

    Scrivi il tuo commento

    ferro63
    ferro63

    Ma certo, ora prendiamo Di Lorenzo per Chiesa e magari con conguaglio a favore del Napoli!

    • 8
    • 1

    Altre Notizie