Calciomercato.com

  • Juventus, Allegri: 'A fine primo tempo dovevo cambiarli tutti, forse anche me stesso. Non capiamo le partite'

    Juventus, Allegri: 'A fine primo tempo dovevo cambiarli tutti, forse anche me stesso. Non capiamo le partite'

    Dopo il pareggio per 2-2 tra Cagliari e Juventus, l'allenatore bianconero Massimiliano Allegri ha parlato Sky Sport. Ecco le sue parole.

    L'ANALISI - "Abbiamo preso sette ripartenze e continuavamo a sbagliare. Avremmo dovuto fare battaglia, non abbiamo capito la partita e abbiamo sbagliato tutto quello che potevamo sbagliare da un punto di vista tecnico. Nel secondo tempo poi è stata un'altra partita e siamo migliorati. Non puoi lasciare agli avversari questi primi tempi. Se ti va bene fai 0-0 ma oggi abbiamo preso due gol. A Cagliari è sempre difficile giocare e vincere. Se vuoi crescere e alzare il livello le partite vanno capite". 

    ATTEGGIAMENTO - "Bisogna sporcarsi le mani. Il gioco è uno sport duro, fatto di duelli. Noi dovevamo metterci al loro pari, giocare magari una partita più brutta tecnicamente ma mantenere un risultato in bilico che ti avrebbe permesso di vincere nel secondo tempo".

    CAMBI - "A fine primo tempo bisognava cambiarli tutti, mi sarei dovuto cambiare anche io. Champions? Bisogna avere un pochino di pazienza, ci prendiamo il bicchiere mezzo pieno del punto fatto. Coppa Italia? Non c'è da riscattarsi ma da andare in finale. Ma se con la Lazio non vinciamo un contrasto come stasera non si va da nessuna parte", ha concluso.

    Altre Notizie