141
La Juventus ha decretato quali saranno i tre elementi che comporranno le fondamenta della rosa del futuro, sia prossimo che remoto: Dusan Vlahovic, Federico Chiesa e Manuel Locatelli. Dopo aver completato due operazioni che nel futuro imminente saranno fondamentali, ossia Paul Pogba e Angel Di Maria, per la società bianconera adesso è tempo di pensare alle cessioni. 

AI SALUTI - Oltre al chiacchierato nome di Matthijs De Ligt, che ha comunicato al club la propria volontà di cambiare aria, e che potrebbe portare nelle casse della Juve fondi ingenti, i bianconeri sono concentrati anche sulla riduzione del monte ingaggi. In questo senso, il maggior indiziato a lasciare il club è Arthur. Il classe 1996, arrivato a Torino nell'operazione che ha visto Miralem Pjanic salutare i bianconeri per dirigersi a Barcellona, non è mai riuscito a lasciare il segno all'interno degli schemi della squadra allenata prima da Pirlo e poi da Allegri. L'ingaggio del nazionale brasiliano, sulle finanze bianconere, pesa per ben 5 milioni netti all'anno: troppi.
PISTA POSSIBILE - C'è un club che è molto interessato al centrocampista: l'Arsenal. I Gunners sono la squadra ad aver manifestato la maggior attenzione nei riguardi del centrocampista. I contatti, però, continuano a veleggiare in acque superficiali. Oltre all'ipotesi londinese, però, ancora nulla di concreto si è mosso all'orizzonte per il futuro del nazionale brasiliano. Una situazione complessa, per la Juventus, che spera di districare il nodo in merito alla possibile cessione, di uno dei suoi esuberi principali, molto presto.

VOCI CLAMOROSE - Dalla Spagna, in mattinata, è rimbalzata una voce alquanto clamorosa: il Barcellona è sulle tracce del classe 1996 e vorrebbe riportarlo in Catalogna. Il Barça è alla ricerca di un sostituto a livello numerico per l'ormai partente Frenkie De Jong. Inoltre, l'immensa passione che il brasiliano nutre per i Blaugrana è una carta a favore per la conclusione positiva dell'operazione. Futuro da scrivere, dunque, con un occhio al passato, per Arthur