187

La Juventus del ciclo aperto da Andrea Agnelli si trova a dover fronteggiare una realtà molto chiara e altrettanto delicata. Il trauma subito per una stagione chiacchierata sotto il profilo dei risultati altalenanti e della delusione europea. Un parco giocatori alcuni dei quali hanno completato l’ultimo giro di giostra. Un nuovo allenatore, Andrea Pirlo, la cui avventura ha il sapore inequivocabile della scommessa. Le storiche concorrenti stufe di dover fare da damigelle. Un bilancio economico segnato da un preoccupante rosso. Il popolo bianconero che rigetta l’idea di dover vivere un periodo di transizione. Per questi ed altri motivi la dirigenza dovrebbe mostrare di possedere un progetto altrettanto chiaro per poter dare una sterzata alla barra del timone.

CONTINUA A LEGGERE SU ILBIANCONERO.COM