89
Ieri è entrato nella storia della Juventus. Alvaro Morata è andato in rete per la quinta partita di Champions League consecutiva, eguagliando Alessandro Del Piero. Se nel campionato italiano le cose non stanno andando per il verso giusto, in Europa lo spagnolo non può far altro che sorridere. Del resto, se a 23 anni hai già vinto una Champions con il Real Madrid e perso una finale contro il Barcellona, vuol dire che hai qualcosa di speciale che scorre nelle vene. Ed è bastato un anno per conquistare tifosi esigenti come quelli bianconeri. Pronto a sbloccarsi anche in campionato, resta una domanda: quale sarà il futuro dello spagnolo? 
SIRENE MADRILENE - Morata è un giocatore interamente della Juventus, ma il Real Madrid può esercitare il famoso diritto di recompra, versando 30 milioni di euro nelle casse bianconere. La dirigenza torinese sta lavorando per il rinnovo di contratto dello spagnolo, che scade nel 2019, per provare a blindarlo. Ma le parole del Matador ad Onda Cero lasciano aperto ogni spiraglio: "Con Allegri va tutto bene. Rinnovo con la Juventus? E’ ancora presto, manca un intero campionato... Ma io sono tranquillo, penso a giocare e basta. Mi concentro sul gioco e del resto se ne occupano la mia famiglia e il mio rappresentante. La mia pressione è il campo. Felice? Se il mio allenatore è contento di me, se il capo è felice… lo sono anche io". Morata pensa al campo. E il Real osserva...