Calciomercato.com

  • AFP via Getty Images
    Juventus, nuovi retroscena della lite Allegri-Giuntoli. E i tifosi chiedono al ds: strappa un big all'Inter. C'è un nome

    Juventus, nuovi retroscena della lite Allegri-Giuntoli. E i tifosi chiedono al ds: strappa un big all'Inter. C'è un nome

    • Gianluca Minchiotti
    In casa Juventus, mentre Paolo Montero dirige il suo primo allenamento alla Continassa, non si placa il polverone scatenato dalla furia di Massimiliano Allegri durante e dopo la finale di Coppa Italia vinta dai bianconeri sull'Atalanta. Due giorni dopo l'esonero dell'allenatore livornese emergono infatti retroscena inediti sul rapporto fra Giuntoli e Allegri e sulle liti e i dissidi fra i due, sia durante la serata di mercoledì a Roma che durante i mesi precedenti.

    LE LITI E I DIVIETI - Per quanto riguarda la notte della finale di Coppa Italia, La Gazzetta dello Sport parla di due episodi di mancanza di rispetto da parte di Allegri nei confronti di Giuntoli: prima il presunto tentativo di allontanarlo durante la premiazione, e poi una lite avvenuta davanti a testimoni mentre rientravano in albergo. In merito ai mesi precedenti, Il Corriere della Sera riferisce che Giuntoli aveva il "divieto" da parte di Allegri di farsi vedere alla Continassa durante gli allenamenti e le riunioni tecniche, diktat che il ds avrebbe osservato in silenzio, lavorando al contempo per una nuova guida tecnica per la prossima stagione (Thiago Motta).

    TIFOSI CON ALLEGRI - Se gettiamo uno sguardo al 'sentimento popolare' espresso dai tifosi juventini sui social, ad oggi la stragrande maggioranza sta dalla parte di Allegri, considerato l'unico ad averci "messo la faccia" per un anno e mezzo, mentre la società andava a picco, e anche l'unico a protestare ad alta voce contro i presunti torti arbitrali subiti dai bianconeri in questa stagione. 

    LA RICHIESTA: GIUNTOLI, BATTI L'INTER SUL MERCATO - Da questo osservatorio, non c'è dubbio che Giuntoli debba recuperare molti punti agli occhi dei tifosi, alla voce 'juventinità'. In particolare, quello che ora viene richiesto al ds è di non fallire la scelta del nuovo allenatore e, più ancora, di vincere la partita del mercato contro la rivale numero uno, l'Inter, che su questo fronte ha iniziato con il turbo, acquistando a parametro zero Piotr Zielinski e Mehdi Taremi. A gennaio, Giuntoli ha ingaggiato due giocatori che, nel recente passato, erano stati nel mirino dei nerazzurri: Tiago Djalò e Carlos Alcaraz. E oggettivamente non si è trattato di due grandi colpi. 

    Sono altri gli obiettivi di mercato comuni a Juventus e Inter rispetto ai quali il popolo bianconero chiede a Giuntoli di fare "qualcosa di juventino", ovvero vincere la sfida del mercato contro i nerazzurri, strappando loro almeno un nome fra questi...

    SCORRI PER VEDERE: JUVENTUS, GLI OBIETTIVI DI MERCATO SUI QUALI BATTERE L'INTER    
     

    Altre Notizie