Commenta per primo

Ai microfoni di Sky, l'attaccante della Juventus Luca Toni parla del match di domani sera fra i bianconeri e l'Inter.

Sulla sfida di domani con l’Inter
"Penso che sia una partita molto importante, perché veniamo da una bella vittoria, ma adesso c’è questa bella sfida, affascinante, contro una formazione molto forte. Ci giochiamo tanto e penso che, facendo una bella partita, con un buon risultato, ci possiamo rilanciare".

Può essere la svolta per la vostra stagione?
"Non so se sarà la svolta, , perché, dopo, tutte le partite hanno tre punti. Però, penso che può essere una grande iniezione di morale e di fiducia. Quando giochi contro squadre così forti, già se non prendi gol, vuol dire che è un pareggio, poi, se magari davanti lo fai… Ultimamente la squadra sta abbastanza bene e per non prendere gol, dobbiamo essere bravi anche noi attaccanti già a difendere bene. Penso che se siamo belli compatti, e non si prende gol, davanti riusciamo a farlo. Dovremo partire a duemila, andare più forti di loro e cercare di metterli sotto per cercare di fare una grande gara, perché la loro è sicuramente una grande squadra. La nostra è, comunque, una buona squadra, con una rosa piena di giovani. E’ una squadra che più ha entusiasmo e più può far bene. Quindi, domani sera può essere una partita che ci può dire veramente chi siamo".

A Cagliari hai fatto il 100mo gol in Serie A, Pazzini ne ha fatti 99 da professionista: vuoi mandargli un messaggio?
"No, magari lo fa la domenica dopo. Di farlo, ma la domenica dopo, perché se lo merita. E’ sicuramente un grande giocatore, ma domenica no".