Calciomercato.com

  • Juventus, Weah in discussione: il ruolo, il mercato e il fattore Stati Uniti

    Juventus, Weah in discussione: il ruolo, il mercato e il fattore Stati Uniti

    • Gianluca Minchiotti
    Timothy Weah se l'immaginava forse diversa la sua prima stagione alla Juventus. Arrivato dal Lille per 12 milioni di euro come unico acquisto dell'estate 2023, il classe 2000 finora ha vissuto un'annata al di sotto delle aspettative. Dopo il primo periodo di ambientamento, nel quale comunque si era visto qualche buono spunto, Weah è rimasto fuori per infortunio per tutto il mese di novembre e per la prima settimana di dicembre. Una volta rientrato, il figlio di George ha faticato a trovare condizione, ritmo e posizione in campo. E se si eccettua la buona prestazione con un gran gol contro la Salernitana in Coppa Italia, il suo rendimento è stato spesso al di sotto della sufficienza, sia quando la squadra vinceva, sia nel periodo di crisi iniziato con l'1-1 con l'Empoli e proseguito poi con le sconfitte di misura con Inter e Udinese e con il pareggio di Verona.

    IL RENDIMENTO - In totale, il classe 2000 americano ha raccolto 20 presenze stagionali (6 da titolare), con un gol all'attivo, 815 minuti in campo e due ammonizioni. Weah, utilizzato come esterno destro nel 3-5-2, in molte occasioni è apparso insicuro in fase di marcatura e timido in fase di impostazione e di chiusura dell'azione. Da qui le riflessioni aperte da parte della dirigenza della Juventus circa il suo futuro, riflessioni determinate da una serie di incognite. 

    IL MERCATO - La prima riguarda ovviamente il suo rendimento da qua al termine della stagione, dove potrebbe essere schierato come terzino basso di spinta in un eventuale 4-3-3. La seconda incognita ha a che fare con il nome dell'allenatore della prossima stagione e la sua opinione su Weah. Il terzo elemento riguarda direttamente il mercato, e le eventuali offerte per Weah, partendo dal principio che in casa Juventus nessuno è incedibile, a fronte di un'offerta giudicata adeguata. Weah potrebbe avere mercato in Ligue 1, Bundesliga e in fascia media di Premier League. Il quarto fattore riguarda ovviamente la volontà di Weah, sotto contratto con la Juventus fino al 30 giugno del 2028. 

    FATTORE U.S.A. - Per completare il quadro, non va trascurato l'elemento della nazionalità del giocatore, pensando agli interessi della Juventus e del mondo Exor negli Stati Uniti, e pensando al merchandising in un paese che nel 2025 ospiterà il Mondiale per club (al quale la Juve potrebbe ancora partecipare) e nel 2026 i Mondiali per nazionali. 

    Altre Notizie