57
Si è sbloccato Harry Kane: l'Inghilterra ha raggiunto la Francia ai quarti di finale dei Mondiali e il numero 9 dei Tre Leoni ha trovato alla quarta partita il suo primo gol nella rassegna, nato da un errore del Senegal in fase di controllo del pallone. Facile, per uno come lui, battere il portiere a tu per tu, ma la palla che entra in porta dopo un periodo di magra, per un attaccante, può significare molto più che una semplice rete. Capita a fagiolo, perché servirà il miglior Uragano per spazzare via la favoritissima Francia di Mbappé. 

TIME TO GO? - Il ciclo di Kane al Tottenham sembra concluso: il contratto scade nel 2024, la guida tecnica, Conte, non è salda al timone per via di un accordo ancora meno longevo (2023) e l'interesse del Bayern Monaco si fa sempre più concreto. Non il Psg, che ha trattenuto Mbappé, non il Manchester City, che è andato dritto su Haaland, non il Real Madrid che punta ancora sul fresco Pallone d'Oro Benzema. Se c'è una squadra tra le top al mondo che ha bisogno di un attaccante, questa è quella di Nagelsmann, orfano di Lewandowski e in cerca del prossimo grande 9. La situazione è seguita con attenzione anche dall'Inter. 
LA TRAMA - Non c'è certo la Beneamata su Kane, niente fantamercato; è vero però che il Bayern, nel vagliare le alternative all'inglese, si è fatto piuttosto minaccioso sul profilo di Marcus Thuram, bomber del Borussia Monchengladbach che conta ben 10 gol in 15 partite di Bundesliga e che ha messo a referto un assist per Mbappé nel pomeriggio: lui conosce bene il campionato, non sarebbe una cattiva idea. Ma stando a quanto riporta la Bild, autorevole fonte tedesca, dalle parti dell'Allianz Arena vorrebbero un attaccante di prim'ordine, non uno che lo è appena diventato da trequartista che era, pur con buoni risultati. E allora ecco che l'Inter torna in pole position, con qualche squadra inglese sullo sfondo ma una corte serrata che Ausilio sta portando direttamente in Qatar. 

TEMPISTICA - L'Inter vorrebbe anticipare tutti e portarlo a Milano già a gennaio, ma servirebbe acquistarlo e per procedere dovrebbero arrivare liquidità dal mercato in uscita, cosa non scontata. Più facile arrivarci a parametro zero per giugno, pazientando un po' ma incontrando così perfettamente le esigenze e le volontà del giocatore, che arriverebbe alla corte di Inzaghi ben due anni dopo il tentativo naufragato a causa di un bruttissimo infortunio.