48
Un'occasione di mercato. E' quella che può diventare Kang-In Lee, stellina sudcoreana del Valencia, vicino a fare la valigia. Un'ipotesi che nelle ultime settimane sta diventando una preoccupante realtà per Los Chés, che per ora si sono visti rifiutare tutte le proposte di rinnovo del contratto in scadenza nel 2022. Un bel problema, che obbliga a pensare a un piano B: se lo scenario non dovesse cambiare in estate saranno costretti a cederlo, per evitare di perderlo a zero. Sarebbe un colpo al cuore per il club spagnolo, che ha puntato su Kang In nel 2011, quando aveva 10 anni, dopo averlo ammirato in un provino.

SECONDA SCELTA - Kang In, infatti, è a tutti gli effetti un canterano. Che ha fatto le trafila nel settore giovanile, prima di esordire in prima squadra. Con i grandi non ha però mai trovato continuità, la musica non è cambiata con Javi Gracia in panchina. Eppure, quando ha giocato, ha sempre fatto bene, come successo sabato scorso contro il Celta, sfida nel quale è stato il migliore in campo. Se le cose non dovessero cambiare a fine stagione l'idolo dei tifosi cambierà aria, per trovare spazio, per sentirsi protagonista.
IDEA JUVE - Tra i club più interessati al miglior giocatore del Mondiale under 20 del 2019 c'è la Juventus, che al momento è in una posizione di stand by. Paratici osserva, se dovesse decidere di affondare troverebbe in Jorge Mendes un prezioso alleato. Il noto agente portoghese non solo è entrato nelle principali operazioni di mercato del Valencia degli ultimi anni, è anche consigliere e amico del proprietario e magnate Peter Lim. Che non ha nessuna intenzione di perdere Kang In a zero.