32
La tensione si è alzata durante il lockdown violato. Moise Kean e l'Everton non sono in un momento positivo, il matrimonio non è mai decollato nonostante Carlo Ancelotti abbia stima del potenziale dell'attaccante classe 2000 acquistato a titolo definitivo nella scorsa estate. Eppure, l'Italia chiama nell'anno dell'Europeo e Moise potrebbe tornare, la Roma è la più chiacchierata ma non l'unica società in corsa, Kean piace a molti perché ancora giovanissimo e con l'opportunità di migliorare in tanti aspetti. Chi sa bene le 'regole' del gioco per il ritorno in Serie A è la Juventus, che Kean lo ha venduto un anno fa.

Ascolta "Kean e il ritorno in Italia: le clausole e le cifre per la Juve, il piano è un altro" su Spreaker.

I DETTAGLI - In particolare, l'operazione prevede una clausola prefissata da 2,5 milioni di euro di bonus in favore della Juve oltre ai 27,5 milioni già incassati al momento della cessione estiva. In più, la dirigenza bianconera si era anche riservata una corsia preferenziale - a livello di dialoghi verbali e senza intese scritte - per riportare Kean a Torino in futuro. Non è questo il caso: la Juventus ha altri piani, Moise è cercato da altre società, le soluzioni sono molte. Ma clausole e cifre sono già chiare, la Juve ha un percorso differente, con Kean ha già fatto cassa.