96
Da sacrificabile a insostituibile, tutto in pochi mesi. Come è cambiata la vita di Franck Kessie, il post lockdown ha ribaltato tutto, da quando è ripresa la stagione è diventato un giocatore nuovo. Un rinforzo in più per il Milan, che ora ha cambiato idea su di lui. Merito soprattutto di Pioli, che gli ha trovato una nuova dimensione tattica, centrocampista davanti alla difesa, accanto a Bennacer, nel 4-2-3-1. Un ruolo che permette al Milan di aver equilibrio, che esalta le qualità dell'ivoriano. Nei novanta minuti è molto più lucido, corre meglio e copre meglio il campo. Non è obbligato ad andare sempre in sovrapposizione, copre le spalle di Bennacer, è più pulito nelle giocate e quando si stacca per inserirsi lo fa con i tempi giusti.

NAPOLI - In questo momento Kessie è un intoccabile del Milan, un titolare al quale Pioli non intende rinunciare. Un giocatore che rappresenta il presente e il futuro rossonero, che in estate è stato in cima alla lista dei desideri del Napoli. Gattuso lo aveva chiesto espressamente a Giuntoli, ma non c'è mai stata una vera trattativa. Perché l'ex Atalanta ha sempre espresso la volontà di non cambiare aria, perché il Milan non ha mai aperto chiaramente alla cessione a cifre inferiori ai 30 milioni di euro.
RINNOVO - Kessie non si vede con un'altra maglia, ha scelto il Milan nel 2017 e vuole vincere in rossonero. Per questo, dopo aver spedito al mittente tutte le proposte, valuta la possibilità di rinnovare il contratto, in scadenza nel 2022. Per Maldini e Massara non è una priorità, ma c'è volontà di parlarne, con i tempi e i modi giusti. Per continuare insieme.