Un diamante nero che nasce difensore, esplode da centrocampista e… chissà che non finisca davvero più avanti. Perché l’inizio di stagione di Franck Kessié è fuori dal comune: quattro gol in tre partite, niente male per un ’96 pensato da centrocampista di inserimento e diventato vera e propria arma letale dell’Atalanta versione Gasperini. Un gioiello che ovviamente ha già attirato addosso a sé le attenzioni dei club più importanti del nostro Paese, vigili sulle sue qualità dopo l’ottima annata vissuta al Cesena, un anno fa. E adesso ancor più allettati dai colpi di Kessié visto il suo rendimento in Serie A, con l’esperienza di chi – pur giovanissimo – ha già giocato insieme a Yaya Touré nel centrocampo della Costa d’Avorio.

L’OPZIONE DEL NAPOLI – Come è stato bravo il Cesena prima a scovarlo, poi l’Atalanta a prenotarlo, è giusto applaudire il Napoli che nel gennaio scorso ha ottenuto un’opzione su Kessié proprio dal club del presidente Percassi. Una corsia preferenziale che è rientrata nel discorso Grassi, passato proprio al Napoli dall’Atalanta dove quest’estate è tornato in prestito secco; e che consente al ds Giuntoli di essere sempre allertato su qualunque proposta per Kessié, di poterla pareggiare e di poter considerare un ‘vantaggio’ nella corsa che potrà scatenarsi sul centrocampista ivoriano. A patto che il Napoli voglia esercitare l’opzione, visti i recenti acquisti giovani a centrocampo su cui sono stati fatti già diversi investimenti, da Diawara a Zielinski passando per Rog.

JUVE E NON SOLO – Dall’autunno scorso, anche la Juventus si è interessata più di una volta a Kessié. Nelle sue mosse ha fatto scelte differenti, eppure i rapporti buonissimi col Cesena avevano portato a dialogare più volte del baby talento che oggi incanta a Bergamo. Paratici lo conosce a memoria, lo apprezza molto, in qualcosa è ancora grezzo e il prezzo è sempre stato alto. Ma non c’è solo la Juve a tenerne d’occhio la crescita: l’Inter lo aveva seguito in più di un’occasione di persona, Ausilio in primis lo ha osservato da vicino durante la sua ottima annata in Serie B. E Walter Sabatini aveva provato a strappare un’opzione per la Roma, senza riuscirci. Oggi, la corsia preferenziale ce l’ha il Napoli e i radar li ha (ri)accesi la Juve. Il futuro di Kessié è da grande.