49
Prima la salute, poi... il mercato. Jeremie Boga sta vivendo un'estate decisamente singolare, guastata dalla positività al Covid-19 che lo sta costringendo a un periodo di quarantena, ma che può portare con sé novità importanti a livello di carriera. Dopo una grande stagione disputata con la maglia del Sassuolo - 11 gol e 4 assist in 34 partite - l'esterno ivoriano è pronto a spiccare il volo e la fila delle pretendenti è davvero degna di nota. Atalanta e Napoli sono avvisati.

LA SCOMMESSA DI CARNEVALI - Sono questi infatti i club italiani che hanno messo nel mirino l'ex calciatore del Chelsea, un progetto di campione sul quale l'ad Carnevali ha avuto il coraggio di scommettere e investire circa 15 milioni di euro tra prestito e riscatto e affidandolo alla cura di un tecnico come De Zerbi, che ha saputo valorizzarlo come nessun altro. Facendo schizzare la sua quotazione a 40 milioni, la cifra richiesta dai neroverdi per privarsene in questa finestra di mercato. I primi approcci sono stati del Napoli, che anche nell'ottica di un cambio di sistema tattico, vuole regalare più di un esterno offensivo a Gattuso: dopo la prima offerta di 25 milioni di euro, De Laurentiis ha alzato la posta, mettendone sul piatto 30 e il cartellino di Ounas.
INSERIMENTO ATALANTA - Un'offerta che al momento non ha fatto ancora vacillare il Sassuolo, consapevole dell'inserimento negli ultimi giorni dell'Atalanta, alla ricerca di un profilo che aumenti la disponibilità di scelte di Gasperini, a maggior ragione dopo i problemi accusati da Ilicic e le difficoltà per Thauvin. Esattamente come il Napoli, il club bergamasco punta ad abbassare l'esborso cash per Boga, offrendo il cartellino di Matteo Pessina, rientrato dal prestito al Verona e sul quale il Milan vanta il 50% su una futura rivendita. Sullo sfondo, rimane la pericolosa concorrenza delle società straniere, con Borussia Dortmund, Marsiglia e Monaco che seguono con attenzione gli sviluppi di una situazione in evoluzione.