In una serata di luna piena la Roma risorge cancellando l’incantesimo che l’aveva stordita davanti ai bravi ragazzi della polisportiva spallina. La luna, si sa, influisce su tante cose, non soltanto sulle maree. Ne sa qualcosa il bradipo Dzeko, trasformatosi in stambecco come per incanto. I suoi malumori svaniscono nelle platee d’Europa: la doppietta rifilata al Cska si aggiunge alla tripletta inflitta ai cechi del Viktoria. Il primo gol andrebbe conservato nelle cineteche di Coverciano: 29 passaggi consecutivi, roba da grande Barcellona, prima del duetto in velocità El Shaarawy-Pellegrini con l’assist di esterno destro del romano che è un cioccolatino per il bradipo in versione stambecco.

I ragazzi di Mosca non stanno affatto a guardare, come il punteggio farebbe supporre. Olsen deve realizzare tre interventi importanti sulle conclusioni di Chalov e Vlasic, gli attaccanti più talentuosi di questa squadra è la più giovane di tutta la Champions. Ma la luna piena stasera è tutta per lo stambecco che questa volta perfeziona un assist di El Shaarawy, con il quale aveva spesso discusso, per un diagonale al bacio. Alla ripresa i ragazzi di Mosca si adoperano per ricucire lo strappo, ma la Roma trova il terzo gol con Under recuperando la fiducia della sua gente.

Resta da chiedersi, luna piena a parte, come sia possibile che una squadra si faccia prendere a schiaffi dalla polisportiva ferrarese e poche ore dopo prenda a schiaffi la squadra che ha battuto il Real Madrid. Monchi dice che un problema di continuità, che è come dire che l’acqua è trasparente. Capello, che ho ascoltato prima della partita, attribuisce alla partenza di Nainggolan i frequenti cali di tensione. Alla prossima di campionato c’è il Napoli, forse capiremo qualcosa di più.

IL TABELLINO

Roma-Cska Mosca 3-0 (primo tempo 2-0)
Marcatori: 30′pt, 43′pt  Dzeko, 5’st Under

Assist: 30’pt Lo.Pellegrini, 43’pt El Shaarawy, 5’st Dzeko

Roma (4-2-3-1): Olsen; Florenzi, Manolas, Fazio, Santon; De Rossi (35’st Schick), Nzonzi; Under (28’st Kolarov), Lo. Pellegrini (23’st Cristante), El Shaarawy; Dzeko
All.: Di Francesco.

CSKA Mosca (3-5-2): Pomazun; Becao, Chernov (12’st Khosonov), Magnusson; Mario Fernandes, Akhmetov, Sigurdsson, Nababhkin; , VlasicOblyakov (12’st Dzagoev); Chalov (45’st Nishimura).
All.: Hančarėnka

Ammoniti: 28’st Nababkin, 43’st Sigurdsson