4
Anche la Serie B si prende un periodo di sosta - eccezion fatta per i recuperi dei match saltati per Covid - e pure noi ne approfittiamo per dedicarci al calciomercato delle formazioni del campionato cadetto (l'appuntamento col Pagellone è dunque rimandato alla settimana successiva al turno di campionato del week-end del 5-6 febbraio). Non si muoverà assolutamente a gennaio ma, grazie all'ottimo rendimento fornito nella prima metà della stagione, Alessio Zerbin è destinato a ritagliarsi un futuro da protagonista, per provare a trascinare il Frosinone nella corsa promozione e magari per aggiungere un nuovo capitolo nella sua storia col Napoli.

A SCUOLA DA INSIGNE - Esterno classe '99, acquistato dal Gozzano per appena 100.000 euro su intuizione del direttore sportivo Cristiano Giuntoli, il ragazzo piemontese sembra aver fatto tesoro delle esperienze nella Primavera azzurra prima e nei prestiti a Viterbo, Cesena e Vercelli poi e nel 4-3-3 di Fabio Grosso sta finalmente facendo valere tutte le sue qualità: "Ha lo stesso ruolo e fa gli stessi gol di Insigne. Diverso fare gol in B ed in A, ma è predisposto a fare il ruolo di Insigne. Il suo curriculum è perfetto per rientrare nel Napoli", dice di lui l'agente Furio Valcareggi. Proprio al fianco del capitano prossimo all'addio per andare a giocare in MLS Zerbin è cresciuto e migliorato, anche se è stato Dries Mertens a fornirgli preziosi consigli su come calciare. Cresciuto da ragazzino nel mito dell'ex milanista Kakà, ha saputo abbinare un fisico importante alla capacità di fare la differenza negli uno contro uno grazie a un mix esplosivo di tecnica e velocità.
FUTURO DA SCRIVERE - Sono già 6 i gol realizzati e 2 gli assist in 14 partite di campionato per il talento novarese che, dopo la bocciatura incassata nel settore giovanile dell'Inter, vuole giocarsi al meglio le sue carte per avere una grande opportunità in una big: "Alessio ha fatto le elementari, le medie e il liceo del calcio. Dovrà frequentare l’università e, verosimilmente, lo farà a Napoli dal rettore Spalletti", prevede l'agente Valcareggi e si augura lo stesso Zerbin, che avrà verosimilmente la chance di prendere al parte al ritiro della prossima estate e provare a convincere il club a puntare pure su di lui per la successione di Insigne. Del resto, o tiraggir è divenuto anche il suo marchio di fabbrica a Frosinone, come dimostrano le prodezze contro Monza, Spal e Pisa. Il ritorno prestabilito a Napoli, come da contratto, non esclude tuttavia altri scenari, come quello di essere una carta da giocarsi col club ciociaro per guadagnare una prelazione per il promettente difensore centrale Federico Gatti. Ci sarà tempo e modo di tornarci, per ora il mercato per ora può attendere: il cammino di apprendistato di Alessio Zerbin non è ancora finito.