129
La fascia sinistra è la sua, e non si discute. Ivan Perisic lì a sinistra corre su e giù come un treno e neanche l'arrivo di Gosens l'ha frenato. Il tedesco è ancora ai box in attesa del debutto con l'Inter, l'ex Bayern va che è una bellezza ed è diventato uno degli intoccabili di Simone Inzaghi. Almeno per questa stagione, perché il contratto del giocatore è in scadenza a giugno e la firma sul rinnovo ancora non è arrivata. L'ad Marotta però strizza l'occhio al croato: "Lui e Handanovic sono due professionisti con i quali vogliamo chiudere presto un accordo".

DISTANZA - Messaggio chiaro, il club punta ancora su Ivan nonostante l'acquisto di Gosens. Perisic lo sa, e partita dopo partita si è conquistato la fiducia dell'ambiente totalizzando cinque gol e tre assist in questa stagione. Marotta ha assicurato che l'arrivo dell'esterno dall'Atalanta non cambia i piani della società che vuole prolungare il contratto di Perisic, ora la partita si sposta sulla scrivania. L'idea è quella di proporre al giocatore un ingaggio più basso rispetto ai 5,5 milioni netti che guadagna attualmente, scendendo almeno fino a 3,5. Ecco perché la firma non è ancora arrivata: Ivan non ha nessuna intenzione di firmare a una cifra inferiore a quella attuale, a 33 anni ha l'obiettivo di guadagnarsi un ultimo grande contratto della carriera. L'inter e Perisic valutano e riflettono, Marotta strizza l'occhio al croato che scatta sulla fascia per superare la concorrenza di Gosens.