Questa volta nessun tormentone. Mauro Icardi resterà il capitano dell'Inter per molto tempo, la scelta di rinnovare il contratto fino al 2023 ne è la prova. L'estate ha portato le solite voci di mercato, dalla Juventus al Real Madrid, ma la punta argentina che ha vinto il Mondiale dalla tv di casa non ha mai voluto cambiare aria. Secondo quanto scrive il Corriere dello Sport nessun club era pronto a pagare la clausola in scadenza il 15 luglio e valida solo per l'estero anche perché dal diretto interessato non è arrivato nessun segnale di apertura.

HA GIA' RINNOVATO? - Nessuno dei protagonisti intende confermare, ma c'è la grande possibilità che il prolungamento fino al 2023 sia già arrivato, addirittura prima della partenza per le vacanze. Le firme sui contratti non sono ancora state messe, ma non ci sarebbe da sorprendersi se l'intesa raggiunta (Icardi chiedeva 8 milioni di euro) sia stata sufficiente per mettersi al sicuro da qualsiasi sorpresa.