Un pezzo di Italia va ai Mondiali, non quelli di calcio reale ma virtuale: al termine della tre giorni di qualificazione su Xbox One, Fabio Denuzzo ha raggiunto i sedicesimi di finale del torneo di Amsterdam e strappato un pass per il Grand Final della FIFA eWorld Cup 2018, le finali mondiali di Fifa 18 che si disputeranno a Londra ai primi di agosto. In corsa c'erano quattro italiani, Emiliano di Gianni (out ai 32esimi), Gabriel Llaho e Matteo Ribera di Mkers (entrambi fuori nelle fasi iniziali), l'unico a proseguire la sua avventura Fabio Denuzzo (5 vittorie e 2 sconfitte ai gironi), che a Calciomercato.com confida le proprie sensazioni: "Sono felicissimo, un'emozione incredibile".

Non trattiene le lacrime Denuzzo (foto Twitter EA SPORTS FIFA) dopo la vittoria su Hashtag Ryan, uno dei favoriti del torneo, arrivata ai supplementari grazie a una rete di Kanté: "All'andata ero sotto 2-0 al 30', in dieci e con un rigore a suo favore. Ma l'ho parato e addirittura ho rimontato vincendo. Io me la sono giocata, ma non me l'aspettavo. Il ritorno era iniziato benissimo, avevo concesso poco ma è andato avanti lui. Ho pareggiato, ma ha fatto 2-1 e così supplementari. C'era tensione, tantissima tensione, fino al 120', quando ho segnato il go vittoria con Kanté. Sono scoppiato in lacrime, perché sono stati ripagati tutti i sacrifici, tutta la sfortuna avuta in altri tornei".

0-2, partire sotto è quasi un leitmotiv per Denuzzo: "Ogni evento al quale ho partecipato, Barcellona, Manchester e ora Amsterdam, sono sempre partito sotto 0-2, ho sempre dovuto rimontare. Ho bisogno di adattarmi al gioco, sicuramente c'è qualcosa da capire: oppure è una strategia per spiazzare gli avversari (ride, ndr). Anche nelle decisive vado in svantaggio, come lo 0-2 per Ryan. Poi rimonto".

La testa vola già a Londra e al Grand Final della FIFA eWorld Cup, Denuzzo non si nasconde: "Ora speriamo bene, ci sono due gironi di cui uno più facile tra virgolette, perchè da una parte ci sono campioni come Gorilla, Kurt... Io sono con loro. Il più forte di tutti per me resta comunque Megabit (vincitore ad Amsterdam, ndr)".

Megabit, player del Bochum, una vecchia conoscenza di Denuzzo: "Ci siamo affrontati nelle qualificazioni per la FIFA eClub World Cup, eravamo nello stesso girone. L'ho chiuso senza sconfitte, pareggiando con Megabit e a parità di punti, ma è passato il Bochum per differenza reti. La mia sfortuna, insomma".

Torniamo a Londra, l'obiettivo per il Grand Final è chiaro: "Una volta che sei lì l'obiettivo è vincere. Molti mi scrivono che l'obiettivo l'ho già raggiunto qualificandomi, ma non è così. Ora conta portare a casa la coppa. Bisogna sempre puntare al massimo, se no non si può mai concludere. Sarà dura, ma come lo è per me lo sarà per quelli che dovranno affrontarmi".

Da venerdì al via il tabellone dedicato a PlayStation 4, dove ci sono altri due italiani: Diego 'Crazy_Fat_Gamer' Campagnani e il nostro Daniele 'IcePrinsipe' Paolucci di Mkers. Un augurio anche per loro: "Li ho incontrati questa mattina qui ad Amsterdam, ho fatto loro il mio in bocca al lupo di persona. Sarà dura anche per loro, ma speriamo di ritrovarci tutti e tre a Londra per le finali".