241
Romagnoli ha sempre risposto presente quando è stato chiamato in causa da Pioli. Ha accettato di buon grado quelle che sono le nuove gerarchie che vedono Kjaer e Tomori come coppia titolare, ben consapevole della sua importanza in termini di leadership. Alessio ha capito che in una stagione così intensa, e con un calendario che spessa presenta 3 partite in una sola settimana, servirà l’apporto di tutti. Ecco perché nella sua testa c’è l’ambizione di essere ancora protagonista di un progetto chiaro, stimolante e che sta riportando il Milan a un livello di competitività molto elevato. Nei giorni scorsi il centrale di Anzio ha avuto dei confronti con la dirigenza nei quali è stata espressa ampia disponibilità a prendere in esame una eventuale offerta per rinnovare il contratto in scadenza nel prossimo mese di luglio.

Ascolta "La clamorosa decisione a sorpresa, il ‘fattore’ Raiola e la Juventus ecco cosa sta succedendo tra il Milan e Romagnoli" su Spreaker.
TRA IDEA DEL MILAN E FATTORE RAIOLA - Il Milan sarebbe ben contento di poter proseguire con Romagnoli anche in futuro, ma a condizioni economiche profondamente diverse rispetto a quelle attuali. Il centrale di Anzio guadagna attualmente ben 6 milioni di euro netti, Maldini e Massara potrebbero offrire la metà. Nei prossimi giorni sono attesi sviluppi in questa direzione.  Raiola, agente del giocatore, può diventare un fattore determinante per la trattativa. Nei piani di Mino ci sarebbe un trasferimento alla Juventus a parametro zero. E i recenti attacchi mediatici nei confronti del Milan hanno suscitato grande fastidio nei piani alti del club rossonero. Nonostante i recenti segnali, la trattativa per il rinnovo resta decisamente in salita.