Commenta per primo

La Coca Cola 'licenzia' Wayne Rooney. Il colosso delle bibite non rinnoverà il contratto dell'attaccante del Manchester United, impiegato come testimonial dal 2005.

Secondo i media inglesi, Rooney paga un prezzo carissimo per i comportamenti poco ortodossi tenuti in campo e fuori. La Coca Cola non apprezza l'immagine del giocatore che nel 2010 ha rischiato di mandare all'aria il matrimonio per una relazione extraconiugale con una escort.

Rooney ha salvato il rapporto con la moglie Coleen ma non ha fatto abbastanza per conservare la stima del partner commerciale. Nelle ultime settimane, poi, la situazione è definitivamente precipitata: il giocatore ha rimediato una squalifica di 2 giornate per le oscenità proferite davanti ad una telecamera nel match vinto 4-2 dal Manchester sul campo del West Ham. Rooney, autore di una tripletta, ha 'esultatò in maniera rivedibile e poco ortodossa dopo il gol del provvisorio 3-2. La sanzione, confermata oggi dalla federcalcio inglese (Football Association) impedirà a Rooney di giocare la sfida di Premier League contro il Fulham in programma sabato e il derby della semifinale di FA Cup contro il Manchester City del 16 aprile. "Mi dispiace saltare due partite, una delle quali è una semifinale di FA Cup a Wembley", ha detto la star dei red devils, che si è scusato per il comportamento tenuto in campo.