140
Non solo Angel, pallino dell'estate rossonera tornato fondamentale per l'Atlético Madrid. La dirigenza del Milan apprezza tanto, tantissimo anche l'altro Correa, Joaquin o meglio il 'Tucu' che sta incantando con la Lazio grazie ad un'altra stagione ad alti livelli: inizio zoppicante, il rigore sbagliato a Bologna e poi il decollo con cinque gol nelle ultime cinque partite di campionato. Un nome che mette d'accordo tutti, da Maldini a Boban passando per Ricky Massara e la società: giovane, talentuoso, determinante. Nel giugno scorso il Milan ci ha provato seriamente, Lotito ha alzato un muro per il 'Tucu' e non a caso ha rispettato la promessa fatta al giocatore andando a rinnovare il suo contratto.


AFFARE E CLAUSOLA - Non è minimamente cambiata la stima del Milan per Correa, anzi. Piace sempre di più, è tra i preferiti dell'area tecnica ma il nuovo contratto con la Lazio lo rende obiettivo complicatissimo: il presidente Lotito non intende fare alcuno sconto, ha ottenuto la firma di Correa fino al 2024 con tanto di clausola rescissoria tra i 70 e gli 80 milioni di euro che allontana qualsiasi pretendente intenzionata a fare proposte al ribasso. Un segnale al Milan e alle società spagnole che si erano attivate, per i rossoneri Correa rimane un'idea graditissima ma complessa. Quanto Angelito che si è ripreso l'Atlético Madrid. Tra il Milan e i Correa c'è feeling, fin qui però senza riuscire a tagliare il traguardo.

Ascolta "La dirigenza del Milan corteggia il Tucu Correa da mesi: i dettagli della clausola" su Spreaker.