188
La Juventus riparte, azzerando i propri vertici (a parte Maurizio Arrivabene, che resta come ad con delega). Travolta dall'inchiesta sulle plusvalenze e sul falso in bilancio, e senza scudetto dal 2020, la società bianconera cambia faccia, con John Elkann come ispiratore della rivoluzione. A stretto giro di posta sono arrivate le dimissioni dell'intero Cda, compresi il presidente Andrea Agnelli e il vicepresidente Pavel Nedved, e le nomine di Gianluca Ferrero come nuovo presidente e di Maurizio Scanavino come nuovo direttore generale. Con tutta probabilità, la Juve ora attraverserà una fase di transizione, nella quale il comando sarà affidato ai manager di fiducia di Elkann e di Exor, prima di passare una fase nella quale sarà ridisegnata anche la parte relativa alla gestione sportiva del club. Già da adesso però, e basta dare un'occhiata ai social, i tifosi sognano già la Juve del futuro, ruolo per ruolo...

SCORRI PER LEGGERE: LA JUVE CHE SOGNANO I TIFOSI, TUTTI I NOMI