224
L'operazione Dzeko in corsa ma da sbloccare, l'idea Luis Suarez in piedi. Ore di mosse decisive, movimenti chiave per la Juventus che deve trovare il nuovo centravanti per Andrea Pirlo. Priorità al bosniaco ma gli ostacoli non sono ancora del tutto superati sull'asse con Roma e Napoli per Milik, ecco perché i contatti con l'avvocato di Luis Suarez vanno avanti per liberarlo dal Barcellona e valutare davvero l'idea di portarlo in bianconero. Ma a quali condizioni? 

Mentre il contratto di Suarez non è un ostacolo serio anzi la Juve è già avanti su quel fronte, la dirigenza sta studiando una soluzione per il pagamento del cartellino dell'uruguaiano. L'ultima idea è di emulare la strategia adottata dall'ex ds della Roma Monchi per portare Ivan Rakitic al Siviglia: visto che il Barça non vuole ancora liberare Suarez gratis, la Juve proporrà un pagamento di una quota cash molto bassa come indennizzo più molti bonus legati alle prestazioni singole, alle vittorie di squadra e non solo. Rakitic così ha avuto l'ok per andare al Siviglia: 1,5 milioni fissi come indennizzo, quasi 9 milioni in caso di vari trofei, dall'Europa League alla Liga, fino alla qualificazione alla Champions e al numero di presenze. Copiare quest'idea può avere successo con Suarez, la strada tenta il Barça ma dipenderà ovviamente dalle cifre. Lavori in corso, senza dimenticare Dzeko...