101
Gentile Procuratore, 

chiedo al volo, senza voler fare nessun predicozzo morale, come e se saranno sanzionati dalla Juventus i tre tesserati McKennie, Dybala e Arthur già puniti dalle forze dell'ordine per aver violato le norme anti-covid che obbligherebbero a stare chiusi in casa anziché assembrarsi in ville per festini vari. Marco



Gentile Marco,

tenendo distinti i provvedimenti inflitti dalle forze dell'ordine che possono colpire tutti i cittadini che violano le norme anti-covid, va evidenziato che i calciatori della Juventus, così come tutti i calciatori professionisti, sono lavoratori subordinati che devono rispettare gli accordi collettivi di riferimento e i codici disciplinari interni stilati dalle loro rispettive società. Senza, però, dover andare a leggere le suddette norme, è sufficiente citarne una, contenuta nel contratto collettivo di serie A che ammonisce quanto segue: "Il calciatore deve curare la propria integrità psico-fisica, astenendosi da qualsiasi attività che possa mettere a rischio la sua incolumità e la sua migliore condizione psico-fisica". Nel caso di specie sembrerebbe altamente violata la suddetta prescrizione!

E allora quali potrebbero essere le sanzioni inflitte dalla Juventus?

Multa (una percentuale sulla retribuzione fissa mensile) e sospensione dagli allenamenti per qualche seduta.

Ma ora passo la palla agli utenti di calciomercato.com: è giusto che la Juventus infigga ulteriori sanzioni ai suoi tesserati oltre a quelle già comminate dalle forze dell'ordine?


Scopri di più su Pokerstarsnews.it