54
Adama Traoré oggi è uno dei migliori esterni al mondo. Velocità, potenza fisica impressionante e la capacità di vedere la porta: non è un caso se i suoi agenti ne hanno parlato con diversi tra i top club d'Europa, inclusa la Juventus su cui si sono stati rumors durante l'estate. La realtà è ben diversa: la dirigenza bianconera è stata molto chiara, Traoré non è un obiettivo realistico perché le cifre dell'operazione col Wolverhampton sono inavvicinabili. Per davvero.


Ascolta "La Juve e Adama Traoré: la proposta ai bianconeri e una cifra che fa impressione" su Spreaker.

CIFRE E SCELTA - Seguito da anni, Adama non è un affare fattibile anche perché la decisione con Pirlo è stata di investire su Federico Chiesa come esterno. Il vero problema? Impossibile studiare un prestito con riscatto per Traoré, i Wolves partono da 100 milioni di valutazione anche alla luce dell'interesse di top club emersi in questi mesi, Barcellona su tutti. Niente da fare: il Wolverhampton non fa sconti e studia il rinnovo, la Juve non andrà su Traoré tra gennaio e giugno perché ritiene di avere Chiesa e Kulusevski per il futuro presi con formule più vantaggiose.