86
La Juventus sta lavorando ai fianchi Federico Bernardeschi, per convincerlo a lasciare Torino. I bianconeri sarebbero disposti anche ad accettare la soluzione di una cessione in prestito, per liberarsi di un ingaggio abbastanza pesante (4 milioni netti a stagione, per un contratto in scadenza il 30 giugno del 2022) e per creare posto per poter poi coltivare il sogno di regalare ad Andrea Pirlo un colpo di qualità a centrocampo, il reparto bianconero maggiormente bisognoso di rinforzi. 

RAIOLA AL LAVORO - Per quanto riguarda la possibile destinazione del classe 1994 ex Fiorentina, va detto che dopo aver rifiutato un'offerta proveniente dall'Hertha Berlino, non sono arrivate altre proposte concrete. Il procuratore del giocatore, Mino Raiola, sta in ogni caso battendo tutte le piste possibili, cercando al contempo di convincere il suo assistito ad accettare anche un trasferimento in prestito, soluzione che il numero 33 finora ha sempre rifiutato di prendere in considerazione. 

SOGNO POGBA - Per quanto riguarda poi il sogno a centrocampo, è chiaro che il nome principale per la Juve sia sempre quello di Paul Pogba, se il Manchester United aprisse alla possibilità di un prestito e facendo attenzione alla concorrenza del Paris Saint Germain, dove Mauricio Pochettino ha indicato alla dirigenza il nome del Polpo come rinforzo ideale per la mediana del club campione di Francia.