Commenta per primo

 

Il futuro scritto nel destino, ancora lontano da Torino, però, dove Albin Ekdal ha avuto l'opportunità di esaltarsi ed esaltare solo con la maglia della Primavera. Giusto tre spezzoni di gara con la Signora che conta, poi via in prestito. Prima al Siena, la passata stagione il Bologna, ora il Cagliari dove sembra aver finalmente trovato la sua dimensione. E domani l'assalto rossoblù alla Juve - guarda caso - passerà attraverso la sua regia.

Contro il Genoa Ekdal ha dimostrato di poter interpretare un ruolo così delicato e decisivo per gli equilibri della squadra. «Ha fisico, visone di gioco e geometria», aveva così motivato la sua scelta l'allenatore Ballardini, intenzionato a riproporla anche nel big match di Torino.