151
La Juve di oggi, così com'è, ha bisogno di un altro mercato di primissimo piano. Anche in virtù di tutte le partenze più o meno pesanti di quei giocatori che andranno rimpiazzati con l'obiettivo unico di alzare comunque il livello della squadra pur abbattendo il monte ingaggi. Servono colpi in ogni reparto, il top player è atteso a centrocampo, in difesa bisognerà impostare definitivamente il dopo-Chiellini, in attacco l'investimento grosso è già stato effettuato con Dusan Vlahovic ma non può bastare. E mentre proseguono le manovre per Giacomo Raspadori, il cui arrivo sembra legato a doppio filo con il futuro di Moise Kean, si intensificano i contatti per Antony. Il talento brasiliano dell'Ajax è infatti uno dei nomi in cima alla lista di Federico Cherubini, di settimana in settimana aumenta la mole di richiesta di informazioni da parte degli uomini mercato bianconeri. 
LA SITUAZIONE – Sotto stretta osservazione. Non tanto e non più in campo, l'attuale infortunio alla caviglia dovrebbe infatti tenerlo fuori ancora qualche settimane, da quel punto di vista comunque alla Continassa sanno ormai tutto. Ma in questa fase la Juve sta valutando ogni aspetto di questo potenziale investimento importante. Le richieste dell'Ajax, per esempio: per ora non scendono sotto i 35 milioni di euro, anche a fronte di un acquisto da oltre 18 milioni nell'estate 2020. La concorrenza, sempre più agguerrita, con il Bayern Monaco in pole position dopo aver già soffiato Ryan Gravenberch proprio alla Juve senza dimenticare il Manchester United specialmente se dovesse riuscire il corteggiamento per l'attuale tecnico degli olandese Ten Haag, pure il Psg si è già fatto sotto. Non preoccupano per ora invece i fattori legati all'ingaggio, piuttosto il club bianconero sta studiando con sempre più attenzione anche tutto ciò che può riguardare la gestione del giocatore pure fuori dalle dinamiche tecniche o tattiche. Insomma, il lavoro per Antony è entrato nel vivo, la Juve ci prova.