'Non capisco perché il Porto non abbia accettato l'offerta della Roma per me. I giallorossi erano disposti a pagare otto milioni di euro. Hanno detto sì invece al Qpr per un prestito oneroso di due, e al quel punto mi sono impuntato io'. E' un grido accorato quello di Rolando, sempre più ai margini del club lusitano. Il ds Sabatini lo stima molto, ma le difficoltà a trattare con il Porto e l'ormai lungo periodo di inattività del giocatore stanno inducendo il dirigente a spostare l'obiettivo.

Il sogno è Douglas, centrale del Twente e in scadenza del contratto. Classe '88 piace a molte società della Premier (Fulham e Newcastle su tutte) e della serie A: è coccolato dall'Inter, dalla Juventus e dalla Lazio. La Roma si sta muovendo in maniera cauta. Soltanto sondaggi presso intermediari, poi proverà ad affondare il colpo da febbraio. L'agente ha già dato risalto al desiderio del difensore di giocare in Italia: una bella mano all'operazione la potrebbero dare i risultati della squadra, ora altalenanti, e lontani dal garantire anche un ingresso in Europa League.