19
Quello in Qatar è stato un Mondiale difficile per André Ayew. Il capitano del Ghana ha raccontato il motivo attraverso i social: "Il risultato finale della partita finale non era quello che aspettavamo nel torneo, ma purtroppo è finita così.Sono molto, molto orgoglioso di tutti i miei compagni di squadra per aver messo su uno spirito di squadra meraviglioso dentro e fuori dal campo, per il nostro Paese, il Ghana".

 

IL MOMENTO - "Personalmente sono stati momenti molto difficili per me nei giorni scorsi. Ho perso il mio figlioccio la mattina prima della partita con il Portogallo, e anche mia figlia è stata portata d'urgenza in ospedale dopo l'Uruguay. Grazie all'Onnipotente Allah, sta migliorando. Questi momenti difficili mi ispireranno a tornare più forte e migliore in futuro, e così credo, lo faranno le Black Stars. Grazie a tutti per le vostre preghiere e per il sostegno incondizionato. RIPOSA IN PACE ADAM".