29

Adriano aveva deciso di dire basta al calcio. Ora è il calcio che sembra non volerne sapere più di lui.

È di ieri l'ultima riposta negativa di una squadra semi-professionista, l'Olaria di Rio de Janeiro, che aveva valutato l'ipotesi di una sua contrattazione. Poi però, il presidente di questa simpatica società, ha deciso di non procedere oltre, per non essere sicuro di riuscire a condizionare fisicamente il "quasi ex" giocatore. 
 
Dopo aver rescisso il contratto con il Flamengo lo scorso anno, senza aver giocato una sola partita e dopo aver saltato numerosi allenamenti, sono diventati pubblici i suoi problemi di depressione che insieme ad una ingestione eccessiva di alcol, creano una miscela esplosiva per qualsiasi atleta.